domenica 27 aprile 2008

The Loveless


Nel 1959 una banda di motociclisti si ferma in una cittadina americana del Sud. Il loro duce (W. Dafoe) si porta a letto una sedicenne del posto (M. Kanter) il cui padre reagisce violentemente. Film d'esordio di K. Bigelow, già pittrice di scuola pollockiana, che qui s'ispira ai quadri di Edward Hopper in lunghi piani sequenza che hanno l'intento di descrivere (dipingere) più che di raccontare. E un formalistico omaggio a Il selvaggio (1954), uno di quei film che, con una sfumatura spregiativa, i critici anglosassoni definiscono arty. Nudi artistici, omosessualità latente, paesaggi volutamente squallidi, molta musica rockabilly, Dafoe per la 1a volta in primo piano.

Nessun commento: