martedì 30 agosto 2011

Adolescenza deviata

Difficilmente riusciremmo a vedere qualche adolescente "inquadrato ,uniformato , livellato" delle nostre città su di un mezzo così "insolito".
Da anni si è predicato attraverso modelli ,che per essere accettati in questa nostra società , bisogna essere uguale "a" ....e non diverso "da" .
Altrimenti il nostro modello social-cultural-consumistico non starebbe più in piedi.
Fortunatamente però , lo spirito individualista anarco-creativo di alcuni , può farci ancora sognare una realtà o futuro alternativo alle monotone e clonate, noiose motorette di strada.
Le strade dell'omologazione sono "finite" .
Quelle dell'immaginazione , non lo saranno mai.




3 commenti:

Super Samu ha detto...

il probelma penso sia anche la legge italiana per quanto riguarda la modifica delle moto...
Modificare una moto col rischio di vedersela sequestrare perchè non omologata, toglie ogni velleità di essere "motociclista non omologato"!
;)

Anonimo ha detto...

avevo anche io la mitica RS...e non ho mai pensato di farla così!
Bisogna sognare e realizzare i propri sogni!
by fez

alex garage ha detto...

SE MAOMETTO NON VA ALLA MONTAGNA.....TUTTO IL POPOLO MOTOCICLISTA SI DEVE(PURTROPPO)TRASFERIRE IN FRANCIA O GERMANIA PER POTER CAMBIARE UNA VITE A CROCE CON UNA A BRUGOLA