EgoGP / Energica







Energica svela la moto elettrica da corsa EgoGP 

 
Il conto alla rovescia per la prima competizione mondiale di moto elettriche è partito. Energica Motor Company è orgogliosa di far parte di questa nuova era del motorsport su due ruote.
L’azienda Italiana di moto elettriche ad elevate prestazioni è stata scelta da Dorna come costruttore unico per la FIM Enel MotoE™ World Cup che inizierà nel 2019.
“La nostra storia proviene dalle corse, Energica fa parte del Gruppo CRP, dal 1970 un pioniere nel mondo del motorsport internazionale e centro d’eccellenza per le tecnologie all’avanguardia”, afferma Livia Cevolini, CEO Energica Motor Company S.p.A., “la nostra passione per questo settore non è mai svanita”.
Energica in poco tempo ha aperto un nuovo capitolo nella storia della Motor Valley Italiana, creando un nuovo segmento all’interno del mercato automotive: quello delle moto elettriche sportive ad elevate prestazioni.
Il progetto “Energica” nasce tra il 2008 e il 2009, anno in cui l’azienda sviluppa una moto da corsa completamente elettrica, la “eCRP”.  La sua progettazione ha richiesto ingegno e competenze ma grazie al know-how e alle tecnologie della parent company, Gruppo CRP, il team ha potuto dar forma ad una nuova concezione di motociclismo da competizione. L’esperienza di CRP nel mondo della F1 e dell’industria aerospaziale ha supportato Energica dalla direzione tecnica, al supporto ingegneristico fino al raggiungimento di una linea “premium” di moto elettriche stradali. Dopo due anni di gare infatti il team si è concentrato dal 2012 su un nuovo progetto: Energica, la prima moto elettrica stradale ad elevate prestazioni.
Oggi la gamma Energica include 3 modelli, tra cui la sportiva Ego, da cui deriverà la EgoGP, la versione corsaiola utilizzata dai team della FIM Enel MotoE™ World Cup.
Il team di sviluppo EgoGP si sta concentrando sulla guidabilità in pista e specifiche ad hoc: un programma di demo test si svolgerà durante il MotoGP™ World Championship 2018.
EgoGP sarà una moto derivata dalla serie, con molti punti in comune con la sportiva Ego di produzione.
La sofisticata VCU progettata internamente è tra i tratti peculiari delle moto Energica, insieme al fast charge on board: la tecnologia di ricarica rapida DC sulla base CCS Combo rende Energica l’unica moto elettrica al mondo a potersi ricaricare da 0 all’80% in circa 20 minuti.
Ogni Energica viene sottoposta a numerosi test di controllo di qualità e prestazioni, e il dipartimento R&D è sempre rivolto verso nuove tecnologie e la loro concreta applicazione.
“Ciò che davvero contraddistingue il team tecnico di Energica non è solo il know-how ma la grande passione motociclistica che ci ha permesso di costruire un prodotto non solo allo stato dell’arte tecnologico ma anche divertente e prestazionale”. Afferma Livia Cevolini, CEO Energica Motor Company S.p.A.
“L’attitudine all’innovazione, la capacità di interpretarla e la predisposizione a “guardare oltre” sono i cardini della nostra storia. Siamo pronti per firmare un nuovo capitolo nella storia del motorsport con Dorna, Enel, FIM e Michelin”


"Il cuore verde della moto elettrica da corsa EgoGP è un motore sincrono a magneti permanenti raffreddato ad olio in grado di sviluppare una potenza massima continua di 110kW (c.ca 147 cv) e una coppia di 200 Nm. EgoGP passa da 0 a 100 km/h in 3 secondi fino a raggiungere una velocità massima superiore a 250 km/h.
EgoGP non ha né cambio né frizione quindi il collegamento tra pilota e moto è completamente affidato al ride-by-wire che permette in accelerazione di dosare la coppia erogata dal motore e in decelerazione di dosare la coppia rigenerativa (freno motore).
Brevetti: VCU, Supply Unit ed eABS
Energica ha investito fin dall’inizio in R&D: il dipartimento dedicato ha raggiunto quest’anno 3 importanti brevetti che riguardano componenti cruciali presenti su EgoGP.
VCU – Vehicle Control Unit
Il vero cervello di EgoGP è la sofisticata VCU: tutte le centraline della batteria, l’inverter e il caricabatterie sono costantemente monitorati e gestiti da questo strumento high-tech studiato e progettato da Energica. La Vehicle Control Unit implementa un algoritmo di gestione multimappa adattivo dell’energia e della potenza motore. Durante la guida, il sistema regola, in maniera dinamica, la potenza motore in funzione del comando gas, della mappatura scelta e dei parametri operativi della batteria e dei principali componenti del veicolo 100 volte al secondo.
Supply Unit
Questo importante componente tecnico contiene nella loro interezza le batterie ricaricabili, sigillandole al proprio interno. Le stesse batterie solitamente sono soggette a surriscaldamento, il quale ne riduce fortemente il ciclo di vita. La Supply Unit Energica è stata studiata proprio per evitare questo surriscaldamento. Il contenitore comprende una piastra di raffreddamento realizzata in alluminio provvista di una pluralità di fori passanti che comunicano con l’esterno e che attraversano longitudinalmente la piastra di raffreddamento.
Energica è l’unica casa costruttrice di moto elettriche ad aver progettato ed applicato questa soluzione tecnica.
eABS
L’eABS di ultima generazione montato sulle moto Energica è in grado di limitare la coppia massima di rigenerazione nel caso di rilevamento di condizioni scivolose.
In particolare il sistema verifica la presenza delle condizioni di attrito e, in caso di rilevamento di condizioni scivolose, limita la coppia massima di rigenerazione in base alla condizione di attrito.
Fast Charge Energica
EgoGP integra la tecnologia di ricarica rapida DC sulla base CCS Combo che permette alla moto di ricaricarsi da 0 a 85% in circa 20 minuti."


MOTORE
Sincrono a Magneti Permanenti raffreddato ad olio
VELOCITÀ MAX
250 km/h
POTENZA kW (Hp)
110 kW (147Hp)
COPPIA
200 Nm da 0 a 5000 rpm
BATTERIA
Ioni di Litio ad alta tensione – capacità TBD
RICARICA
Carica Veloce DC Modo 4
CERCHI

Forgiato in alluminio
PNEUMATICI
Michelin
TELAIO
Traliccio in tubi d’acciaio
FORCELLONE
Fuso in alluminio

- Energica

Commenti

  1. Si, ok, potrebbe essere fica, ma quanto pesa?

    RispondiElimina
  2. vedo che al mondo le minchiate aumentano di numero... maledette lobby, maledetto marketing basato sulle fandonie. ..

    RispondiElimina

Posta un commento