Flat Track Fever

Spettacolo al San Paolo!

Una finale da standing ovation; la più bella della seppur breve storia del Flat Italiano…. E siamo solo alla prima gara !
Grandissimi i piloti in pista, abbiamo assistito ad un saggio di bravura, spettacolarità e correttezza.
Potevano vincere tutti e perdere allo stesso modo: Belli, Marzotto, Vesprini si sono alternati in testa alla gara; Monti e Moschini erano vicinissimi; Buzzi, Porfiri; Teo e Diego Monticelli, Lucarini, Foresti e Liberati ad inseguire e battagliare fra loro.
Allo start in testa Belli che tiene la leadership per 4 giri su Monti,Marzotto e Vesprini in bagarre accesa; al quinto giro passa In testa Marzotto con Vesprini in rimonta, Belli Monti e Moschini che perdono terreno.
Penultimo giro al cardiopalma: Vesprini sorpassa in entrata di curva, ma Marzotto incrocia la traiettoria e risponde in rettilineo sfruttando la maggior velocità; alla curva successiva Vesprini si butta di nuovo all’interno; si avvantaggia e  Marzotto non riesce a rispondere in rettilineo.
Inizia così l’ultimo giro, con Marzotto che prova un attacco all’interno; sembra passare ma Vesprini risponde e prende un piccolo margine di vantaggio che risulta decisivo.
Vince Vesprini (Fasciani Corsa); secondo Marzotto (Ots), terzo Belli (Zaeta) su Moschini (Gueru) in rimonta e Monti (Harley Wood).
Buon sesto Marco Buzzi, malgrado sia stato costretto a cambiare la moto; settimo Max Porfiri che vince la sua personalissima sfida con gli agguerriti compagni di team Teo e Diego Monticelli, rispettivamente ottavo e decimo.
Nono un bravissimo Maurizio Lucarini ancora alle prese con i postumi di un infortunio; undicesimo il regolare Foresti e dodicesimo “Meme” Liberati, che meritava forse di più dopo le grandi prestazioni in batteria.
Un grande applauso va anche ai piloti che non sono stati ammessi alla finale:
Andreotti al rientro alle competizioni; Bettali sempre presente e battagliero;  Galletti che sta pian piano trovando il feeling con la sua nuova moto così come Vitangeli.
Discorso a parte per i debuttanti, con Stevanini ad un passo dalla finale; il giovanissimo Luca Vesprini costretto al ritiro per una scivolata in semifinale; i motardisti Catallo e Piermarioli inizialmente a mal partito sul tracciato, ma in miglioramento batteria dopo batteria.
Prossimi appuntamenti:
  • 9 Giugno FORSSA (FIN) – Fim Flat Track Cup . Round 1
  • 15 Giugno TERENZANO (UD) – Campionato Italiano – Gara 2
da > Flattrack.it 

Da auspicarsi inoltre , visto il successo  , il ripetersi  dell'iniziativa proposta da Fasciani Corse , di provare per un giorno una moto da gara,  assistiti  e seguti da un pilota esperto,   alla quale hanno aderito entusiasti circa una decina di aspiranti piloti  .
Esperienza che a quanto pare sarà senz'altro  replicata, visto l'ottimo riscontro avuto.







































































































Commenti