venerdì 30 dicembre 2016

" Emblem"


Non capita spesso di imbattersi in special che riescano ad unire oltre che l'eleganza , anche il buongusto e un'apparente semplicità e coerenza nelle scelte tecnico-estetiche.

Caratteristiche queste , che però se ben dosate  ( come in questo caso ) , conducono a un risultato finale del progetto di altissimo pregio e di forte impatto emozionale .

Sergio Lussiatti ha  di certo centrato il suo obiettivo , con la realizzazione di questa sua splendida Yamaha Tenerè.
Da una rude e spartana moto da enduro anni 80  ne ha fatta rinascere una dal sapore Vintage , vagamente british , ma con una chiara  netta impronta e gusto italiano.


Per la realizzazione di questa Yamaha Tenerè si è proceduto alla realizzazione di stampi appositi per la sella,serbatoio ed i fianchetti.
Questi sono stati creati con maestria e competenza da un battilastra della Pininfarina.
Sempre in allluminio sono il serbatoio olio e la scatola filtro.
Per la parte anteriore si è provveduto a sostituire la forca  con quella del TT600 debitamente revisionata.

Al posteriore troviamo invece un Ohlins, cerchi Akront, parafanghi alu.
Anche il motore ha avuto la sua bella cura ricostituente: camme yoshimura stage 3, testa flussata, valvole maggiorate di 2mm., pistone wiseco 100mm. cilindrata 660cmc. biella Carrillo, albero alleggerito, cambio del TT, carburatori Mikuni flat da 36, per un totale di 63 HP ruota.

Con tutto ciò  e una corona a 46 denti ed un pignone da 14  , la "Emblem" nonostante si mimetizzi  nei suoi eleganti abiti retrò , fa sfoggio di sè e di tutta la sua esuberanza e grinta,  raggiungendo  i ragguardevoli 190 km/h !

Infine cosa che ci rallegra molto  è  il fatto che questa moto , come potete vedere voi stessi dalle foto , non è stata pensata e realizzata per essere in alcun modo mostrata in qualsiasivoglia contest di special, ma utilizzata a dovere e con gioia da Sergio, per mulattiere e sentieri fangosi del suo Piemonte.

Quindi se vi doveste trovare da quelle parti e all'improvviso udire un rombo cupo avvicinarsi e un bagliore verde smeraldo superarvi in un batter di ciglio , bene, quella era una "Emblem"  ;-) .









- Sergio Lussati

Nessun commento:

Posta un commento