Record di presenze e grande successo per la decima edizione del World Ducati Week





Record di presenze e grande successo per la decima edizione del World Ducati Week
  • 91.596 presenze in tre giorni: la 10a edizione del WDW batte tutti i record
  • Gare, spettacolo, musica, emozioni e un mare di moto chiudono il fine settimana Ducati al Misano World Circuit “Marco Simoncelli”
  • Grande successo della “Race of Champions” disputatasi sabato in pista, che prosegue con l’asta delle Panigale V4 S su eBay  




Misano Adriatico (RN), 22 luglio 2018 – Si è conclusa con un’affluenza record la 10a edizione del World Ducati Week, il raduno internazionale che ogni due anni chiama a raccolta la community della Casa di Borgo Panigale. Il WDW2018 ha coinvolto ed emozionato le decine di migliaia di motociclisti, provenienti da ogni parte del mondo, che si sono dati appuntamento al Misano World Circuit ”Marco Simoncelli” da venerdì 20 a domenica 22 luglio per celebrare e condividere la passione e l’entusiasmo per Ducati.



Tantissime moto e un’affluenza incredibile di pubblico hanno caratterizzato questa grande festa. In tre giorni sono state 91.596 le presenze per questa edizione, malgrado la pioggia abbattutasi sul Misano World Circuit nella tarda mattinata della domenica che ha, inevitabilmente, condizionato gli ultimi arrivi. Un numero importante e significativo che ha permesso di superare del 13% il 2016 , quando se ne registrarono ben 81.000. I partecipanti sono arrivati in Riviera provenendo da 5 Continenti, in rappresentanza di 73 Nazioni del mondo. Al WDW2018 il 60% dei motociclisti è italiano, ma è il restante 40% che conferma il potere e l’appeal del marchio Ducati nel mondo. Da segnalare anche Ken Lu e Lv Fei, i due motociclisti cinesi partiti dallo Xinjiang (Cina) in sella alle loro Multistrada 1200 Enduro e arrivati a Bologna dopo soli 7 giorni di viaggio. Un’ impresa straordinaria, che li ha visti percorrere 7.575 km attraverso 10 paesi, per poter arrivare al raduno.
 
Tantissime le attività e le opportunità che hanno reso unico il WDW2018. Incontri e sessioni di autografi con i piloti Ducati, corsi di guida e test delle nuove moto, taxi-drive in pista con performanti Lamborghini, Audi e Seat, corsi di tecnica presso la Ducati University, esibizioni di stunt-man, attività e turni in pista. Tante le aree tematiche, ciascuna con attività e atmosfere diverse: la coloratissima “Land of Joy” del mondo Scrambler®, il Monster Village (con i festeggiamenti per il 25° anniversario di questa iconica moto), l’area dedicata alla Panigale e la Multistrada Experience dove era anche esposta la Multistrada Pikes Peak di Carlin Dunne, “The King of the Mountain”, vincitore della Pikes Peak 2018.
Ha destato interesse e creato lunghe code di attesa, l’esclusiva e misteriosa “preview room” che, solo per i partecipanti al WDW2018, ha permesso di vedere in anteprima una delle novità Ducati della gamma 2019.



Significativo anche il dato sull’area occupata, che ha visto un totale di circa 90.000 mq di superficie all’interno del Misano World Circuit “Marco Simoncelli”, 75.000 nel paddock e oltre 15.000 dedicate all’area fuoristrada e Scrambler® Flat Race & School e DRE Safety.

Uno dei momenti più emozionanti di questa edizione WDW si è vissuto alle 13.00 di sabato 21 luglio quando è partita la “Race of Champions”, preceduta da uno spettacolare sorvolo delle Frecce Tricolori. La gara ha visto 12 Campioni Ducati MotoGP e SBK sfidarsi sul circuito di Misano in sella a Panigale V4 S appositamente preparate con configurazione race e livree dedicate. Uno spettacolo senza eguali, che solo Ducati poteva offrire. Una gara vera e propria, che ha visto la vittoria di Michele Pirro , seguito da Rabat, Forés, Miller, Melandri, Rinaldi, quindi Dovizioso, Siméon, Petrucci, Lorenzo, Abraham e Bayliss, a completare il parterre eccezionale della “Race of Champions”.

Ulteriore opportunità, che Ducati ha voluto dare agli appassionati di tutto il mondo, la possibilità di acquistare le tredici Panigale V4 S della “Race Of Champions” (compresa quella preparata per Chaz Davies, impossibilitato a prendere il via per un incidente occorsogli in allenamento e sostituito da Xavier Siméon) tramite un’asta pubblica su eBay. Un sogno che diventa realtà per gli appassionati delle “Rosse di Borgo Panigale” che, dalle 18 di sabato pomeriggio stanno animando un incredibile crescendo di offerte, che si concluderà sabato 28 luglio alle 18.00 con la chiusura dell’asta.
 
Sabato sera sul palco allestito in Piazzale Roma a Riccione, in collaborazione con il Comune, Linus e la musica di Radio Deejay e degli Street Clerks hanno animato una serata speciale e coinvolgente. Claudio Domenicali e i piloti Ducati hanno salutato tutti i Ducatisti, ricevendo a loro volta tributi di affetto e stima da parte della folta platea. La scena è stata poi lasciata a Nina Zilli e alle sue bellissime canzoni, ulteriore regalo per i partecipanti del World Ducati Week e per il numeroso pubblico riccionese, coinvolto in un fine settimana all’insegna del “sound” desmodromico.



Il WDW si conferma un evento unico anche da un punto di vista di organizzazione e coinvolgimento dell’azienda. Tutti i dipendenti Ducati sono parte attiva, sia in fase di preparazione sia durante il fine settimana del grande raduno, che quest’anno ha visto oltre 250 persone dell’azienda (manager, ingegneri, tecnici, impiegati e operai) presenti all’interno dello staff organizzativo del WDW2018.

Ancora una volta, il WDW ha potuto contare sulla collaborazione del Comune di Misano, Comune di Rimini, Comune di Cattolica e Comune di Riccione, oltre all'amministrazione della Repubblica di San Marino, che hanno organizzato e supportato gli eventi serali. Il WDW2018 si inserisce all’interno delle molteplici attività di APT Regione Emilia Romagna e Ducati per la promozione del marchio Motor Valley.
Ultimo, ma certamente non per importanza visto il suo ruolo essenziale, il Misano World Circuit “Marco Simoncelli” che, sin dall’inizio, ha ospitato tutte le edizioni del WDW.

Questi i “numeri” del WDW2018:
  • 10.250 i giri in pista effettuati in totale da moto auto e durante il WDW2018
  • 43.000 foto scattate dai fotografi dello staff (900 GB di foto)
  • 72 ore di video girati dallo staff durante i 3 giorni dell’evento
  • 73 nazioni di provenienza dei 91.596 partecipanti al WDW2018
  • 147 D.O.C. (Ducati Owners Club) presenti al WDW2018, provenienti da 33 nazioni, 5 continenti
  • 249 differenti attività svoltesi nelle tre giornate
  • 30 minuti il tempo che il serpentone di moto Ducati ha impiegato per uscire dal Misano World Circuit “Marco Simoncelli” per formare la parata di moto per Rimini
  • 18 ore di DRE Safety
  • 24 ore di DRE Enduro (con Multistrada 1200 Enduro)
  • 40 moto disponibili per test ride, per un totale di 1.200 test ride effettuati
  • 500 test al simulatore di volo dell’Aeronautica Militare presente nel paddock
  • 6.000 foto ritratti scattati ai Monsteristi
  • 15 Monster special selezionati per il Garage Contest
  • 10 moto finaliste all’Heritage Contest
  • 8 Audi R8, 3 Seat Cupra TCR e 4 Lamborghini Huracán Performante a disposizione del pubblico per Taxi-Drive in pista
  • 2 Desmosedici GP biposto “MotoX2” in pista con Randy Mamola e Franco Battaini per i giri in pista dedicati ai partecipanti del WDW2018
  • 1 World Ducati Wedding celebrato da Chaz Davies e 2 promesse di matrimonio fatte al WDW
  • 388 bandiere Ducati e Scrambler® in totale al WDW2018
  • 3 Live band nel paddock
  • 3 ore di musica Live durante la “Sound of Passion Night”: Linus, Street Clerks, Nina Zilli, DJ Alex Farolfi
I numeri del Digital Ducati
  • Sito dedicato WDW2018 di 45 pagine per 612.000 pagine viste dal suo go-live
  • Instagram: Impression: 17 milioni, Reach: 13 milioni
  • Durante il WDW2018 l’account ufficiale ha superato gli 800.000 follower
  • Facebook: Impressions: 22.898.694, Reach: 14.949.151
  • Download WDW2018 App: 13.105,
  • Live Streaming Race of Champions: raggiunte 631.477 persone
  • Diretta SKY: 2h
  • Facebook streaming: 2h22m06s Race of Champions (+1h17m34s FlatTrack, per un totale di 3 ore e mezzo di live streaming)

I numeri della “Race Of Champions”:
  • 142 Ducatisti ospiti nella griglia della “Race of Champions”
  • 13 Panigale V4 S realizzate in livrea unica
  • 15 titoli mondiali al WDW di cui 11 nella “Race Of Champions”
I numeri della Land of Joy: 
  • 300 sessioni di Flat Track School
  • 150 ore giocate a basket
  • 240 ore di musica non stop suonata dal palco della Land of Joy
  • Due Scrambler® Sixty2 hanno percorso 750 giri nello Scrambler® Silodrome
  • 8 sfide ad eliminazione tra i piloti ufficiali Ducati alla Scrambler® Flat Track Race
  • 1.124.053 persone raggiunte sui canali digitali Scrambler Ducati
  • 103.450 persone che hanno interagito con i canali Scrambler Ducati
  • 100 salite di Mongolfiera, presente nella Land of Joy del WDW2018

Commenti