"Hacker" / Mike Matamorr





La "Hacker" di Mike la potremmo definire a tutti gli effetti una moto  mutante .
Sì perchè oltre che assimilare e ricombinare DNA di diverse tipologie di Ducati ( il telaio e componenti di un Monster e  motore e ruote di un Diavel ) ha anche un'altra interessante e inconsueta caratteristica che la rende una vera Special .
Mike ha fatto in modo che la moto potesse avere un assetto variabile  grazie ad un manubrio  e la sospensione posteriore regolabili , consentendole  di avere un'escursione  di +/- 10 cm. , così di assumere una configurazione da naked "tranquilla"  ,  oppure quella di una più aggressiva "Fighter" .

Moltissimi altri i particolari modificati con originalità.
Il più evidente che salta all'occhio ,oltre alla forcella monobraccio  ,è il bellissimo forcellone autocostruito che poggia sulla generosa gomma della Diavel.
Incuriosisce anche il freno posteriore la cui pinza va a mordere direttamente la corona della trsmissione posteriore.
Staffe porta pedane e il complesso delle luci ,completano la fisionomia originale e grintosa di questa special Ducati
Tantissime le ore di lavoro , ma sono valse a Mike la possibilità di realizzare una moto unica , ma soprattutto aver dato forma e sostanza ad un suo bellissimo sogno.




























- Mike Matamorr
- photo by Guillaume DUCASSE

Commenti