EF400BB / Italian Dream Motorcycle






IDM SUZUKI EF400BB
Nonostante sia poco più di un anno che Italian Dream Motorcycle ha fatto il suo ingresso nella scena internazionale delle motociclette Special, non smette di proporci novità molto diverse tra loro, che hanno però un comune denominatore: sono moto che hanno una grandissima cura per l’estetica ma sempre è comunque altamente performanti, con soluzioni meccaniche all’avanguardia. La prova ne è questa nuova arrivata EF400BB una Cafe Racer di altri tempi realizzata completamente a mano a cavallo tra gli anni settanta e ottanta .












Questo gioiello d’epoca che è assolutamente attuale vista la moda del Vintage off road, non è solo bello ma funziona alla perfezione, e grazie alla scrupolosa cura dei dettagli “Racing” con cui è stato costruito sui campi di terra dice ancora la sua. La moto è arrivata nel garage di Italian Dream Motorcycle scoperta durante un lavoro di ricerca sul mondo delle competizioni d’epoca, è stata infatti costruita per partecipare al campionato europeo motocross d’epoca nella categoria Anni 1965/1970. Il punto di partenza è stato il Motore, quello della Suzuki Dr 400, la scelta è stata puramente agonistica, per essere competitivo al massimo , rispettando i parametri del regolamento del tempo. Il telaio è stato realizzato interamente a mano con battiture di alluminio e tubi di ferro saldati, stessa cosa per il Forcellone. Il serbatoio anche quello in alluminio è ottenuto riadattandone uno preso da una Husqvarna da Cross, tagliandolo al centro accorciandolo per poi richiuderlo con una saldatura molto
Vintage anche quella. Da qualsiasi lato guardi la moto noti che ha qualcosa di particolare ed estremamente curato. L’occhio cade immediatamente sullo scarico, che sembra disegnato oggi per la sua bellissima semplicità, si infila dalle teste nascondendosi sotto il serbatoio vicino la Scatola filtro, per poi fare uscire un beccuccio che aspettiamo di vedere scoppiettare nel video di prossima produzione sulla moto. Le pedane sono ricavate dal pieno e con doppio attacco, altra’ novità per l’epoca. La piastra di sterzo in fusione è estremamente bella e grezza, oltre alla sigla B.B. Che sono le iniziali del costruttore, ha un altra chicca, che sono gli attacchi per il Manubrio integrati nel suo corpo, che lo rendono più reattivo. I foderi delle forcelle anteriori sono visibilmente artigianali, come le sospensioni posteriori che sono dotate del serbatoio di raffreddamento alla base. La sella che è ricavata dalla base di quella di una Ossa, sul posteriore dove cade il parafango in alluminio battuto a mano porta la firma del pilota-costruttore Beyens. I cerchi a raggi sono da 19’ all’anteriore e 18’ al posteriore. Questo pezzo da collezione è in vendita al prezzo di 25.000€ e lo vedremo presto nelle prossime manifestazioni e show a cui IDM parteciperà.



- Italian Dream Motorcycle

Commenti